ARCHIVIO DELL’ADVOCACY
MESSAGGI INTRA-AGENZIA

23-06-2945_16:18 SET
A: SSA Victor Fehr
CC: ASAC Adina Pastor
Da: AS Salim Dominic
FileCaso#cd-35428v & Trascrizione Preliminare Interrogatorio

Rapporto Incidente:

Alle 22:12 del 22.06.2945 SET, Aurel Clark (FilePersonale# HW5_27644_984) ha contattato le autorità a causa di alcuni colpi sparati nello spazio nei pressi di Odyssa. Ho risposto alla chiamata e mi sono trovato davanti a diverse parti di nave ed una capsula di salvataggio alla deriva. Tramite una scansione della capsula ho scoperto che vi era una forma di vita all’interno e ho iniziato le procedure di salvataggio. In seguito, ho scoperto che all’intero era presente un giovane ragazzo.

Una volta tornato al QG, il ragazzo si è dimostrato diffidente nei confronti del personale dell’Advocacy, ma sono stato in grado di convincerlo a rivelarmi che è stato eiettato dalla sua nave madre durante la battaglia. Attualmente, questo interrogatorio contiene tutte le informazioni di cui disponiamo su di loro. Ho cercato i risultati di test biometrici o di DNA nel database, ma non ho trovato alcuna registrazione del ragazzo. Da quel che ho capito, fino a che non l’ho raccolto io, l’UEE non era a conoscenza della sua esistenza.

Sto controllando le liste di ogni nave atterrata nella piattaforma d’atterraggio di Odyssa nel corso degli ultimi due giorni. Se siamo fortunati, potremmo trovare qualcosa. Infine, sto seguendo una possibile pista che ho intuito durante la conversazione con il ragazzo. È ancora molto vaga, ma è l’unica cosa che abbiamo per ora.

Vi invito a controllare l’interrogatorio con il ragazzo in allegato per indirizzarmi quanto prima. Onestamente, non so cosa fare con lui.

Cordiali saluti,

Salim Dominic
Agente Speciale
Advocacy – Sistema Magnus

// APERTURA ALLEGATO //

Salim Dominic: Sono l’Agente Speciale Salim Dominic, sono circa le 09:57 del 23 Giugno, 2945 SET. Questa è una chiacchierata con… puoi ripetere di nuovo il tuo nome?

[risposta inudibile]

Salim Dominic: Dovresti alzare un po’ la voce per me. Sono più vecchio di te perciò sono duro d’orecchi

Child: … Dekker.

Salim Dominic: Hai anche un cognome?

Dekker: La mamma ha detto che Dekker è speciale così e non mi serve un cognome.

Salim Dominic: Capisco. Allora, mi sai dire di chi era la nave sulla quale ti trovavi?

Dekker: … Della mamma.

Salim Dominic: Qualcuno ha mai chiamato tua mamma con un nome che non fosse… mamma?

Dekker: … Lulu.

Salim Dominic: Niente cognome?

Dekker: No. Non lo voleva più perchè non le piaceva.

Salim Dominic: Ti ha mai detto qual’era il suo vecchio cognome?

Dekker: No, mi ha detto che è un segreto.

Salim Dominic: Quanti anni hai, Dekker?

Dekker: Sei.

Salim Dominic: Lo sai perchè adesso sei qui?

Dekker: Perchè la mamma mi ha detto che era l’ora della sicurezza. Che però stavolta era vero perchè una nave ci stava sparando

Salim Dominic: Cos’è “l’ora della sicurezza”, Dekker?

Dekker: È quando corro alle capsule di salvataggio più veloce che posso, chiudo la porta e mi metto le cinture. Ma premo il bottone solo se la mama me lo dice, e stavolta me lo ha detto.

Salim Dominic: Lo sai perchè l’altra nave vi stava sparando?

Dekker:

Salim Dominic: Non preoccuparti, Dekker. Non sei più in pericolo. Era mai successa questa cosa prima d’ora?

Dekker: No.

Salim Dominic: Sai cosa può essere cambiato? Forse la mamma ultimamente agiva in modo strano?

Dekker: Non lo so… non mi ha fatto vedere cosa aveva trovato, e mi mostra sempre le cose che trova. Lei è brava a trovare le cose.

Salim Dominic: Fantastico, Dekker. Visto, mi stai già aiutando. Lo sai dov’è che tua mamma aveva trovato questa cosa

Dekker: Cathcart.

Salim Dominic: E che cosa stavate facendo lì?

Dekker: Rovistavamo.

Salim Dominic: Tu e la tua mamma lo fate spesso?

Dekker: È la cosa che mi piace fare di più in tutto l’universo. La gente lascia tante cose a galleggiare nello spazio e se trovi qualcosa di bello te lo puoi tenere. Ci sono tante navi vecchie con dei pezzi che puoi usare per riparare la tua nave. A volte la mamma trovava delle cose che mi dava per giocare. Me le faceva smontare per vedere come funzionavano. E poi controllava in quanto tempo riuscivo a rimetterle a posto. Vorrei vivere a Cathcart per stare sempre a rovistare, ma la mamma mi ha detto che è troppo pericoloso.

Salim Dominic: La sai una cosa? Forse c’è qualcosa in giro per l’ufficio che puoi provare a smontare, ma prima dobbiamo capire dove è andata la tua mamma. Puoi dirmi niente di quello che ha trovato tua mamma su Cathcart? Qualsiasi cosa ti venga in mente… ad esempio hai sentito come lo chiamava? Oppure di che colore era? Se era piccolo o grande?

Dekker: Era piccolo, perchè lo ha messo nello zaino per farlo vedere ad un suo vecchio amico.

Salim Dominic: E il nome di questo vecchio amico lo sai?

Dekker: No…

Salim Dominic: Nessun problema. Forse sai dove la mamma ha incontrato questo vecchio amico?

Dekker: Odyssa.

Salim Dominic: Qui? Ti ricordi quando siete atterrati? Ieri forse? Due giorni fa? Una settimana fa?

Dekker: Ieri, credo. Non lo so. Mi ha fatto correre nel mio nascondiglio quando siamo atterrati.

Salim Dominic: Non ti ha portato con lei?

Dekker: La mamma non mi porta mai all’avventura in città con lei.

Salim Dominic: La tua mamma ti ha detto niente quando è tornata sulla nave? Niente di quello che è successo? Di dove è andata?

Dekker: Solo che non mi dovevo preoccupare, perchè qualsiasi cosa fosse successa lei sarebbe venuta a prendermi. Tu lo sai quando arriverà qui?

Salim Dominic: Io…

[pausa]

Salim Dominic: Hey, lo sai cosa mi sono dimenticato di chiederti? La tua mamma ha mai parlato di altri amici a parte quello che ha incontrato oggi?

Dekker: Non molto… a volte parla di una vecchia amica ma non tanto perchè penso che non le piaccia.

Salim Dominic: Ti ricordi il nome di questa amica?

Dekker: Cindy.

Salim Dominic: E Cindy un cognome ce l’ha?

Dekker: Kit.

Salim Dominic: Cindy… Kit? Sicuro che sia quello? Syndicate?

Dekker: Sì, è lei.

Salim Dominic: Mi sei stato di grande aiuto, Dekker. Che ne dici se vado a prenderti qualcosa che puoi smontare?

Dekker: Ok.

Salim Dominic: Torno subito.

FINE TRASCRIZIONE

 

Articolo originale disponibile presso Roberts Space Industries.