Congresso UEE

04.08.2942

AutoScript della Sezione

Approvato ed Ammesso – Archivista Yates (#57573BDF)

 

1:48pm – Ripresa Sessone.

RELATORE MARSHALL MADRIGAL (U – Borea – Sistema Magnus): Grazie a tutti. Se volete prendere posto, questa sessione potrà iniziare. Grazie. Se nessuno a ulteriori punti da discutere riguardo la precedente proposta… H3456.23 dell’onorevole Senatore di Ferron, andiamo oltre.

La mozione è conclusa e verrà inviata all’ufficio dell’Imperatore tramite il Sig. Harker.

Passiamo al prossimo ordinamento, il Senatore Ngo ha presentato la seguente risoluzione. Senatrice, a lei la parola:

SENATRICE MIRA NGO (T-Sistema Terra): La ringrazio, Sig. Relatore. Miei stimati colleghi, nella creazione di questa proposta non mi sono semplicemente impegnata a parlare con i miei elettori, ma anche con quelli degli altri Sistemi. Ho trovato queste conversazioni a volte impegnative, ma sempre illuminanti. Per riassumere, ho l’impressione che sia presente un sentimento tra i migliori Cittadini della nostra civiltà che vorrebbe vedere la capitale dell’UEE abbandonare la Vecchia Terra e trovare nuova dimora su Terra.

< mormorio >

RELATORE MARSHALL MADRIGAL (U – Borea – Sistema Magnus): Signore e Signori, vi prego. Ci sarà spazio per il dibattito non appena l’onorevole Senatrice avrà concluso.

< silenzio >

SENATRICE MIRA NGO (T-Sistema Terra): La ringrazio. Capisco come questo continui ad essere considerato un argomento sensibile. La Vecchia Terra rimarrà per sempre la nostra ancestrale dimora. È il pianeta che ci ha dato la vita. Nessuno nega questo. Ma mentre ci evolviamo, dovete quantomeno riconoscere che perché il governo possa essere efficace in un territorio vasto come il nostro, esso debba essere più vicino all’azione. Facendo riferimento alle attuali comunicazioni, servono giorni, se non settimane, perché esse raggiungano la Vecchia Terra. Ma la verità sulla questione è anche strategica. Nonostante le simulazioni dell’intelligence dell’esercito riporti che i Vanduul mancano dell’organizzazione necessaria per avanzare con una campagna militare funzionale, la Vecchia Terra è situata in una posizione strategicamente indifendibile. Se i Vanduul dovessero lanciare un’offensiva, è probabile che le forze di stanza su Terra, o nel Sistema Davien, restino all’oscuro di ciò per ore, se non giorni.

Perché c’è sempre Terra al centro di questo dibattito? Pochi possono negare che Terra sia un incrocio importante per il commercio e l’economia del territorio. Ma lasciatemi soprassedere a questo per un attimo e parliamo di storia. Sarò diretta, la Vecchia Terra ha una storia segnata dai conflitti. A seconda di quale periodo storico scegliete, troverete sia innovazione che sangue. Al contrario, Terra ha sempre mantenuto una posizione diplomatica progressiva anche nei periodi più bui dell’Era Messer. Per citare la mia cara nonna, hanno solo capito come si vive nel modo giusto. Ma non voglio che la proposta venga intesa come a senso unico, Terra centro dell’UEE oppure niente. Io ed i miei consulenti crediamo semplicemente che ci sia bisogno di spostare il centro politico dell’UEE in una posizione che meglio rappresenti la nuova direzione intrapresa dall’umanità. Tutti i Sistemi stellari, nessuno escluso, dovrebbero essere considerati come una possibile dimora. Crediamo però che a causa della sua locazione, il nostro pianeta natale sia sostanzialmente poco funzionale.

Nella vita di ogni figlio arriva il momento in cui deve uscire di casa per trovare la propria individualità. Noi siamo e saremo sempre i figli della Vecchia Terra, ma è tempo di andare avanti.

Quella che avete davanti è la proposta per un referendum, per mettere il voto nelle mani dei Cittadini. Come quando i nostri antenati fondarono le Nazioni Unite della Terra nel 2380, io oggi credo che la questione debba essere decisa dalla gente. Dopotutto, noi siamo qui per la brava gente dell’UEE e dovrebbe essere una scelta loro.

In allegato trovare anche le disposizioni che descrivono il processo di trasferimento.

Sig. Relatore, lascio decidere a lei come sfruttare il resto del tempo assegnatomi.

. . . FINE DELL’ESTRATTO

 

Articolo originale disponibile presso Roberts Space Industries.