Questo portfolio è stato originariamente pubblicato nel Jump Point 7.4.

Nonostante sia da molto tempo che MaxOX si è confermato essere un produttore illustre di armi ad energia, la strada dell’azienda verso il prestigio è stata insolita e controversa.

Il successo dell’azienda è da accreditare tutto al suo fondatore, Burl Hitchens. Al contrario di molti altri suoi contemporanei nel mondo degli affari, Hitchens ha sempre preferito far parlare il suo lavoro senza mai intromettersi nelle supposizioni degli altri. Molti hanno erroneamente scambiato questo suo laconismo come ignoranza, incluso lo scienziato Messeriano Derivia Borel, che arrivò a chiamarlo “campagnolo di frontiera,” un termine che Hitchens portò con orgoglio e che sostenne persino abbia salvato la sua carriera e l’azienda. Quando gli si facevano domande a riguardo, Hitchens rispondeva che la lezione più importante che avesse mai imparato era sapere quando tenere la bocca chiusa. “Se continui a vantarti di essere la persona più intelligente nella stanza, probabilmente non lo sei affatto.”

Il Brillante Campagnolo

Hitchens nacque su Charon III nel 2747. Visse in quella che considerava “una sporca fattoria di Dellin,” descrizione che minimizzava il sofisticato impianto idroponico dei suoi genitori. Passava le giornate a riparare macchinari ed aiutando i suoi genitori a mandare avanti la fattoria e le nottate a studiare. Il risultato eccellente di Hitchens alla sua Equivalenza gli valse una borsa di studio presso l’Università di Rhetor.

Tuttavia, la rigida struttura del normale sistema educativo non faceva per Hitchens, che disinteressato ai voti saltava a piè pari le lezioni che lo annoiavano. Era invece ossessionato dai laser, partecipava a corsi avanzati di fisica ed ingegneria e passava ore a sperimentare nei laboratori. In seguito alla mancata partecipazione a numerosi incontri disciplinari, alla fine il suo atteggiamento sprezzante lo portò all’espulsione dalla scuola.

Fortunatamente, un vecchio professore di fisica aveva riconosciuto il talento di Hitchens e gli assicurò un lavoro presso un laboratorio di ricerca locale, dove si distinse grazie a teorie innovative sulla produzione dei laser. Con una svolta inaspettata, il suo lavoro si rivelò talmente promettente che qualche anno dopo la stessa università che lo aveva espulso gli offrì una borsa di ricerca. Hitchens rifiutò l’offerta ed invece raccolse i fondi necessari per dar vita ad un piccolo staff in un laboratorio spaziale su Reisse. Hitchens chiamò la compagnia MaxOx, in riferimento ai sensori di allerta “maximum oxygen” che il suo raffinato metodo di produzione aveva l’abitudine di attivare sin troppo spesso a causa delle condizioni atmosferiche necessarie per un corretto funzionamento. Dopo varie segnalazioni su spectrum che riportavano l’apertura del laboratorio, MaxOx sparì dai radar.

Sei anni dopo, Hitchens emerse dal silenzio con uno dei laser chirurgici più potenti e precisi mai inventati. Il dispositivo conquistò tutti con il suo design semplice ma elegante e le molteplici funzionalità. La domanda superò la disponibilità fin da subito. Poi arrivò il governo UEE, che bussò alla porta e cambiò il percorso della compagnia.

Ciclo di Lavoro

Nel 2778, Hitchens ebbe un incontro con alcuni ufficiali governativi, e rimase senza parole quando gli chiesero aiuto per un progetto classificato. Gli ufficiali erano rimasti impressionati dalla potenza e precisione senza pari dei laser MaxOx ed affermarono che l’Impero avrebbe potuto trarne beneficio anche in altri modi. Considerate le mal velate minacce dei funzionari, Hitchens comprese che rifiutare avrebbe potuto comportare il sequestro dei brevetti aziendali e di conseguenza paralizzare l’azienda. Con riluttanza, ma accettò l’offerta.

Lasciatosi alle spalle le operazioni quotidiane di MaxOx, Hitchens ed una manciata di ricercatori vennero ricollocati in un laboratorio segreto su Persei. Solo allora gli ufficiali militari gli passarono le informazioni per il Progetto Vespa, un tentativo fallito per rendere arma la tecnologia di terraformazione. Gli ufficiali volevano riutilizzare la tecnologia di MaxOx per creare l’arma definitiva da montare sulle navi ammiraglie stazionate sul fronte Vanduul – un’anti Kingship. Molti produttori di armi avevano già fallito nell’impresa e l’esercito sperava che il laser all’avanguardia di Hitchens potesse essere la chiave di volta.

Essendo cresciuto su Charon, Hitchens sapeva bene che il governo Messer era disposto a tutto pur di mantenere il potere e che, una volta completata l’arma, sarebbe irrimediabilmente stata puntata contro chiunque si fosse opposto al regime. Si assicurò pertanto che tutto ciò non potesse accadere. Prendendosi enormi rischi personali, Hitchens bilanciò il lavoro del suo team per fa sembrare che fosse sì produttivo ma senza mai riuscire a raggiungere lo scopo prefissato, senza inoltre far indispettire Derivia Borel, il burocrate e amico di Messer che sovrintendeva all’operazione.

Fortunatamente, Borel non aveva molta considerazione di Hitchens. Avendo insegnato presso l’Università di Rhetor nel periodo in cui Hitchens venne espulso, Borel scartava spesso il suo lavoro e lo chiamava “campagnolo di frontiera.” Hitchens sfruttò questa percezione per giustificare i ritardi del progetto mentre presentava piccoli avanzamenti per evitare che il team perdesse completamente il lavoro. Dopo anni di infimi progressi ed un budget gonfiato strategicamente da Hitchens, Borel annullò il contratto governativo con MaxOx ed assunse un nuovo team. Preparato per questa eventualità, Hitchens lasciò terabyte di dati (la maggior parte dei quali fuorvianti, etichettati male o completamente inventati) per impedire qualsiasi tipo di progresso.

Sebbene Hitchens si sentisse sollevato per essere tornato nel settore privato, presto si trovò di fronte una nuova sfida. Come punizione per aver fallito il lavoro, il governo Messer tenne fede alle sue minacce e sequestrò i brevetti dei laser medici MaxOx. Per evitare la rovina, Hitchens aveva bisogno di un nuovo prodotto.

Modalità di Modulazione

MaxOx migliorò velocemente il proprio equipaggiamento medico per distinguersi dai nuovi laser realizzati tramite la loro ex tecnologia proprietaria e riuscì a mantenere un leggero vantaggio prima che i competitor riuscissero a ridurre in modo significativo i suoi profitti. L’azienda sembrava sull’orlo del fallimento quando vennero raggiunti da un’ancora di salvezza: nel 2792, il governo Messer venne rovesciato.

Ancora una volta, Hitchens si trovò ad un bivio. Il suo team aveva passato anni a ricercare armi laser per il governo piuttosto che nuovi prodotti. A peggiorare le cose, ora che i loro brevetti erano di dominio pubblico, c’erano le altre compagnie che avevano iniziato ad adattare la loro tecnologia per uso bellico. Hitchens pensò che l’unico modo per salvare MaxOx fosse di fare l’unica cosa che avevano cercato di evitare. Dopo mesi di ricerca & sviluppo venne prodotto il prototipo dello AA-1, la prima arma ad energia per astronavi dell’azienda. Le armi ad energia MaxOx riscontrarono un buon successo grazie al loro look ultratecnologico e le prestazioni affidabili. Sotto la guida di Hitchens, MaxOx declinò ogni singola offerta d’acquisto delle loro armi da parte dell’esercito; sarebbero state esclusivamente per la gente che avrebbe dovuto difendersi da sola. Alla fine, la loro linea di produzione aumentò la varietà dei prodotti, da armi specializzate come generatori a scoppio EMP a protezioni personali. Nel frattempo, gli scienziati, i ricercatori e i medici espressero il loro disappunto verso la trasformazione in arma di una tecnologia originariamente creata per scopi medici. Dopo il ritiro di Hitchens, a causa di margini di profitto troppo bassi, MaxOx chiuse le divisioni mediche e i laboratori laser.

Al giorno d’oggi, la maggior parte delle persone conosce MaxOx soltanto come produttore di armi, ma il suo passato resta comunque molto più complicato. Alla fine, dopo la morte di Hitchens, il consiglio di amministrazione invertì la rotta iniziando ad accettare contratti governativi per i loro prodotti, eppure molti associano ancora le loro armi come la scelta preferita dei cittadini privati. Nel bene e nel male, Hitchens ha sempre messo la sopravvivenza della sua azienda prima di ogni altra cosa. Ed è grazie a questo che MaxOx resiste ancora oggi.

 

Articolo originale disponibile presso Roberts Space Industries.