Finalmente la build 3.0.0 Alpha di Star Citizen è stata rilasciata in PTU per la Prima Ondata di tester non Evocati.

Dalle prime informazioni che ci arrivano, pare che al suo interno siano incluse buona parte delle novità previste per la 3.0, come il meccanismo dello Shopping, quello del Cargo, le lune di Crusader e gli avamposti planetari, il sistema della Fatica, quello dei Suggerimenti ed il meccanismo di Lancio di Gruppo nelle istanze, la Sussunzione, il Sistema Oggetti 2.0 e così via.
Le istanze hanno per il momento una capacità massima di 50 giocatori, più del doppio di quella dei server della 2.6.3, a riprova che sono stati effettuati dei grossi passi in avanti con il Netcode. Tuttavia, non sappiamo quanto esse siano effettivamente stabili o quale sia la media degli FPS.

Mancano per ora all’appello alcuni meccanismi di gioco, quali la Persistenza, il Sistema delle Comunicazioni, l’Assicurazione, svariati elementi dell’Interfaccia Utente e la possibilità di attraccare internamente alle navi.

Per una lista più completa ed approfondita delle nuove funzionalità della 3.0, vi consiglio di consultare questi articoli (articolo 1, articolo 2).

Attualmente la CIG non ha reso noti i tempi di rilascio delle prossime ondate del PTU, in quanto ha fatto sapere che molto dipenderà dalla stabilità dei server e dell’esperienza di gioco che riscontreranno nel corso dei prossimi giorni.
La Prima Ondata è stata però divisa in tre fasi di inviti, di cui soltanto la prima è stata effettivamente attivata:

  • Tester PTU di Prima Ondata Effettivi
  • Membri Concierge
  • Abbonati allo Sviluppo

Nel Concierge rientrano tutti coloro che hanno finanziato più di 1000$ per lo sviluppo di Star Citizen, mentre gli Abbonati allo Sviluppo sono le persone che hanno attivato la formula di pagamento mensile per il magazine digitale di Star Citizen: il Jump Point.
Se non siete né Concierge, né Abbonati allo Sviluppo, potreste comunque approfittare di questa pseudo-scaletta di rilascio sottoscrivendo l’Abbonamento al Jump Point per il prossimo mese. La validità di questo escamotage non è stata ufficialmente pubblicizzata dalla CIG, ma è stata confermata da alcuni membri dello Staff.

Se siete tra coloro che hanno ricevuto l’invito alla Prima Ondata del PTU, potrete accedervi seguendo questa semplice procedura:

  1. Loggate sul sito RSI utilizzando le vostre credenziali.
  2. Copiate il vostro account sul server PTU dalla sezione “Settings” del vostro account RSI o tramite questo link: https://robertsspaceindustries.com/account/copy/ptu.
    Dovreste ricevere una mail contenente la vostra password di accesso al PTU.
  3. Scaricate il Launcher PTU.
  4. Lanciate l’installer e seguite le istruzioni su schermo.
  5. Loggate nel Launcher PTU usando il vostro ID e la password del PTU che avrete ricevuto nella mail.
  6. Assicuratevi di selezionare il canale “Live” sotto il logo di Star Citizen e scaricate l’ultima build disponibile.
  7. Buon divertimento!

Dato che con la 3.0 sono cambiate tante cose, in primis il sistema di avvio delle astronavi, abbiamo pensato che fosse il caso di darvi qualche piccolo suggerimento su come destreggiarvi tra queste novità.

Avvio delle Navi

Per avviare una nave, o entrarvi, dovrete usare la nuova Modalità di Interazione.

Potrete accedere a questo sistema tenendo premuto il pulsante F, che vi permetterà di scegliere le possibilità di interazione con gli oggetti del mondo di gioco.

Nel caso dei velivoli, tenete premuto il pulsante F vicino la nave per evidenziare le opzioni di apertura dei portelloni/abitacoli. Potrete navigare tra le possibilità di interazione presenti usando la rotella del mouse o con il cursore di gioco.

Dopo essere entrati nel vostro vascello ed esservi seduti nella postazione del pilota, tenete nuovamente premuto il pulsante F per selezionare la voce “Flight Ready”, che avvierà la nave.

In alternativa, potrete avviarla immediatamente premendo il pulsante F5.

Atterraggio

La procedura di atterraggio è notevolmente cambiata con la 3.0, dato che è stato introdotto il sistema del Controllore del Traffico Aereo (ATC).

Per atterrare dovrete prima richiedere il permesso per farlo dalla sezione “Comms” del MobiGlas.

Attivate il MobiGlas premendo il pulsante F1, quindi individuate il menu “Comms” e premete il pulsante di richiesta dei permessi (è quello con sopra l’icona del WiFi). Aspettate quindi che l’ATC vi assegni la piattaforma di atterraggio e dirigetevi verso di essa.

Tenete a mente che questa procedura sarà indispensabile non soltanto per atterrare, ma anche per decollare da Levski. In caso contrario, i portelloni dell’hangar rimarranno chiusi.

Viaggio Quantistico

A differenza della 2.6.3, nella 3.0 non è più presente la modalità di visualizzazione Viaggio Quantistico attivabile direttamente tramite l’HUD della nave.

Per viaggiare in Modalità Quantistica, sarà necessario passare dal MobiGlas.

Attivate quindi il vostro dispositivo personale premendo il tasto F1, quindi selezionate l’App Mappa Stellare, o “Star Map”, che sarà evidenziata dall’icona a forma di diamante. Qui potrete selezionare con il mouse la vostra destinazione. Fatto questo, allineatevi con la vostra meta e premete il pulsante B per attivare la Modalità Quantistica.

La visibilità di un punto di rotta per il Viaggio Quantistico dipenderà da due fattori:

  • Il suo valore gravitazionale.
  • La distanza a cui vi troverete da esso.

Più piccolo sarà l’oggetto che vorrete raggiungere, minore sarà la distanza a cui esso sarà visibile e quindi selezionabile. Questo vuol dire che un pianeta sarà selezionabile per il Viaggio Quantistico anche da punti remoti dello stesso sistema solare, mentre una stazione spaziale sarà visibile soltanto a partire da una certa distanza.

La conseguenza diretta di questo meccanismo è che non sarà più possibile viaggiare direttamente da un punto all’altro del sistema, ma bisognerà spesso effettuare più tappe. Quindi se vorrete andare da A a B, ma B è troppo lontano per essere selezionabile come meta, dovrete prima passare da C o persino anche da D.

Postbruciatori

In gioco saranno disponibili due diverse tipologie di modalità Postbruciatore.

La prima, quella standard, permetterà di aumentare la velocità di movimento in combattimento (SCM) fino ad un certo valore.

La seconda, chiamata Postbruciatore di Secondo Stadio, permetterà di raggiungere velocità massime ben superiori ed è pensata per gli spostamenti a medio e lungo viaggio, in quei casi in cui non è disponibile una destinazione di Viaggio Quantistico o la meta è troppo vicina perché sia possibile ricorrere a questa modalità.

Il tasto di attivazione del Postbruciatore standard e di quello di Secondo Stadio è lo stesso del vecchio Postbruciatore.
Tuttavia, il Postbruciatore di Secondo Stadio si innescherà soltanto quando viaggerete in linea retta.
Qualsiasi deviazione causerà una riduzione della velocità massima, similmente a quanto già succedeva in passato con il Postbruciatore standard.

Infine, anche se non ha nulla a che vedere con la 3.0, vi lascio con l’immagine di una delle due nuove navi concettuali che verranno messe in vendita a partire dal 24 Novembre 2017: la Anvil Hawk.
Il prezzo non è ancora noto, ma voci dicono che si tratti di una caccia leggero trasformabile in mezzo di terra.

Ci si vede nel ‘Verse!
– Darnos