Questo portfolio è stato originariamente pubblicato nel Jump Point 7.2.

La Rust Society è un’organizzazione di rottamatori veterani e trasportatori filosofi che si impegna ad insegnare alla prossima generazione come rottamare e fare consegne nel modo “giusto”. Grazie alle numerose filiali sparse nella maggior parte dei Sistemi UEE ed in molti di quelli non reclamati, si focalizza a migliorare le comunità locali e a fornire benefici ai suoi membri.

Franklin Yeung, noto anche come “Knocks”, tende a sminuire il suo ruolo nella creazione della Rust Society. Eppure, nessuno può negare che l’organizzazione non esisterebbe senza di lui. Cinque secoli dopo il primo raduno ufficiale, Knocks rimarrebbe di sicuro senza parole se vedesse cosa è diventata la Rust Society e sarebbe senza ombra di dubbi rincuorato nel vedere quante persone è riuscita ad aiutare.

Forgiata dal Fallimento

Franklin Yeung emigrò in Caliban nel tardo 24° secolo. Al tempo lavorava come trasportatore autonomo ma faticava a trovare un lavoro continuo. Nonostante passasse le sue giornate a setacciare le bacheche in cerca di impiego, i lavori migliori erano quelli raccomandati da un gruppo di piloti brizzolati che frequentavano un bar locale chiamato Delilah’s. Knocks ne divenne un cliente regolare, e si guadagnò il nomignolo a causa del suo equilibrio incerto dopo aver bevuto qualche bicchiere. Chiamava questi incontri informali “raduni con la Rust Society”, un omaggio al forte liquore consumato costantemente dai partecipanti.

Man mano che i membri più vecchi si trasferivano, si ritiravano, o morivano, Knocks divenne il veterano rispettato del gruppo. Mentore volenteroso e fonte di conoscenza di Caliban, condivideva liberamente le sue informazioni riguardo rotte di navigazione sicure o depositi di rottami con bilance truccate. Forniva anche qualche lavoretto ai giovani in difficoltà, anche quando lui stesso avrebbe potuto giovarne. Per compensare, Knocks accettava consegne più redditizie ma anche più pericolose nel Sistema Oberon. Durante un trasporto nel 2436, sopravvisse a malapena ad un attacco da parte dei fuorilegge. Knocks guarì completamente, ma le ferite subite e l’età resero i voli più lunghi passati sul sedile da pilota anche più dolorosi. Dopo aver annullato tre contratti consecutivi, si ritirò e non accettò più nessuna richiesta di consegna.

Knocks accettò un impiego nel settore delle comunicazioni in un hangar locale e comprese che avrebbe potuto utilizzare le informazioni che gli passavano sottomano per fare del bene. Continuò a presenziare agli incontri al Delilah’s ed inaugurò una nuova era per la Rust Society, nella speranza che questi nuovi raduni avrebbero continuato a supportare le generazioni future dei viaggiatori a lungo raggio. Nel giro di cinque anni, Knocks lasciò il suo lavoro per impegnarsi solamente nella Rust Society. Delilah’s non riusciva più a gestire i raduni, che contavano sempre più persone, perciò Knocks trovò una sede alternativa, anche se i costi di affitto lo costrinsero ad applicare una quota di iscrizione. Questa espansione gli permise di fondare dei programmi d’insegnamento, pubblicare rapporti settimanali sulla sicurezza del Sistema, sfruttare la loro influenza per boicottare le aziende che imbrogliavano i trasportatori e molto altro. Non ci volle molto perché diventasse una istituzione essenziale per i lavoratori indipendenti di Caliban.

Dal momento che i membri accettavano lavori da ogni dove nell’Impero, ben presto la Rust Society inaugurò le sue filiali in Oberon e Nul. L’esperienza maturata sul campo aveva insegnato a Knock quanto difficile potesse essere raccogliere informazioni accurate riguardo questi Sistemi fuorilegge e sperava che le nuove filiali potessero evitare agli altri di andare incontro al suo stesso destino. Knocks si assicurava che tutte le filiali condividessero le informazioni e che l’iscrizione ad una di esse significasse essere membro di tutte. Knock guidò la Rust Society fino a che problemi di salute non lo costrinsero a ritirarsi nel 2477. Rimase comunque una risorsa per il suo team di consulenti ed un mentore per i membri più giovani fino alla sua morte due anni dopo. Si racconta che il funerale di Knocks si concluse soltanto dopo che tutta la ruggine (ndt.Rust) su Crion si consumò. Sebbene i membri locali associassero l’organizzazione con il suo membro fondatore, Knocks assicurò che sarebbe sopravvissuta anche senza di esso e la Rust Society continuò ad essere un’importantissima organizzazione regionale per molti decenni. Questo cambiò nel 2541, quando l’Umanità incontrò i Tevarin e si trovò coinvolta nella prima guerra interspecie.

Espansione Incoraggiata

La Prima Guerra Tevarin instillò la paura nel cuore dell’Umanità. Sistemi considerati relativamente sicuri si trasformarono improvvisamente in campi di battaglia e le rotte più affidabili vennero prese di mira dai Tevarin. Mentre l’esercito reclutava trasportatori tra i ranghi della Marina Mercantile per sostenere la sua catena di approvvigionamento, i civili si trovarono privi dei beni di prima necessità, in quanto molti piloti evitavano di consegnare nei Sistemi minacciati dai Tevarin. Intervennero i membri della Rust Society, consegnando cibo alle comunità più bisognose, organizzando scorte per i trasportatori civili e pattugliando le rotte commerciali per accertarsi della loro sicurezza. Queste operazioni impressionarono talmente tanto gli ufficiali dell’esercito che, finita la guerra, si avvicinarono alla Rust Society per sostenerne l’espansione. Nel corso dei cinque decenni a seguire, le dimensioni della società raddoppiarono. Tuttavia, fu la Seconda Guerra Tevarin a trasformare davvero la Rust Society in un’istituzione di livello imperiale.

La guerra asimmetrica perpetrata dei Tevarin implicava che nessun Sistema era davvero sicuro. Tutti, che si trattasse di militari o civili, erano considerati un bersaglio. Ancora una volta, i membri della Rust Society mantennero la popolazione ben nutrita ed in salute durante i sette anni del brutale conflitto. Si rivelarono essere talmente inestimabili che il governo versò denaro nelle loro casse per aiutarli nelle operazioni ed accelerare la loro espansione.

Problemi Politici

La Seconda Guerra Tevarin portò la Rust Society all’attenzione di tutto l’Impero, con soldati che tornavano a casa e provavano a diventare membri oppure a fondare una filiale nel proprio Sistema. Per i veterani di guerra, la Rust Society offriva iscrizione gratuita ed istituì programmi speciali d’insegnamento e di lavoro. Queste iniziative portarono milioni di veterani a far parte della loro forza lavoro.

Con l’aumento dei membri della Rust Society, il presidente Gordon Disalvo vide un’opportunità per avvantaggiare i lavoratori indipendenti di tutto l’Impero. Il gruppo spese un grande quantitativo di crediti per fare pressione affinché venissero promulgate leggi che promuovessero più agevolazioni fiscali e meno regolamentazioni per gli operatori indipendenti. Alla fine del 27° secolo, il numero di membri della Rust Society calarono per la prima volta. Il coinvolgimento del gruppo con figure di stampo politico obbligarono molti ad andarsene a causa dell’associazione con l’oppressivo governo Messer. Nel frattempo, una coalizione in crescita voleva vietare che i membri potessero accettare contratti governativi, che mettevano in pericolo chi si affidava a loro per il sostentamento.  Ai loro occhi, Rust Society voleva dire espandere le opzioni per i lavoratori indipendenti, non limitarle. Questo creò un’enorme spaccatura all’interno dell’organizzazione tra i contingenti pro e anti-Messer.

Nel 2692 una rivolta durante una conferenza obbligò gli ufficiali della Rust Society a mettersi in moto. Bloccarono subito le pressioni ed istituirono una regola secondo la quale le questioni politiche sarebbero state gestite dalle singole filiali. Eventuali azioni a livello imperiale da parte della società sarebbero avvenute soltanto se approvate da 2/3 delle filiali. Sin da allora, la Rust Society è rimasta un’organizzazione prevalentemente di stampo locale, lasciando le questioni politiche ai politici.

Eroi non Celebrati

Per più di cinque secoli, la Rust Society ha migliorato le vite dei suoi membri e di tutto lo UEE. Questo mutevole collettivo di trasportatori e rottamatori condivide informazioni preziosi su numerosi Sistemi, come le rotte commerciali più redditizie e le zone più pericolose. Permette ai suoi membri di supportarsi a vicenda e di fornire servizi in luoghi ignorati dalle corporazioni o ritenuti troppo pericolosi o antieconomici. I membri sfoggiano spesso armature, abiti ed attrezzi di colore rosso e marrone chiaro per dichiarare la loro affiliazione. Da solo, ognuno di loro è un operatore indipendente, ma insieme la loro vasta rete di conoscenza ed esperienza rende ogni membro della Rust Society molto di più.

 

Articolo originale disponibile presso Roberts Space Industries.